Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Amarcord

Sarà per carattere o forse per la cruda realtà, ma ho spesso la sensazione che ci sia ancora molto da fare per migliorare le condizioni di viaggio e di sicurezza di chi si muove in bici in città.Annaspando quotidianamente nel mare delle migliorie (da fare) e delle mancanze (presenti), mi accorgo spesso di dimenticare il (troppo poco) buono che è stato fatto. Piccole cose, ma importanti. Ecco, per caso mi è capitata sott'occhio una foto di via Tornabuoni, di soli pochi mesi fa. Certo, ci sono le ...

Continua a leggere...

La città dei fatti propri 6

Tra pochi giorni ci augureremo un buon anno nuovo, ma credo siano in pochi a crederci davvero.Io mi immagino che nel 2012 avremo più o meno gli stessi cialtroni del 2011. Certo, la speranza è l'ultima a morire e quindi possiamo sempre sperare in una sorta di illuminazione celeste in gran parte dei cervelli nazionali.Ieri, passando nella pedonale via Cavour, ho visto uno spettacolo che lascia poco da sperare nel futuro. Un'auto era ferma, in doppia fila proprio accanto all'incrocio, all'altezza d ...

Continua a leggere...

Il cialtrone sgomma sempre due volte 26

Io avrò senz’altro una lunga serie di inibizioni che mi impediscono di parcheggiare a cuor leggero sulle strisce o di lasciare l’auto in mezzo alla strada.Invece questo periodo dev’essere attivissimo il momento della liberazione della sosta, visti gli innumerevoli atteggiamenti disinibiti dei disinvolti parcheggianti.Al grido di “parcheggio libero”, gli innovatori vogliono cancellare i desueti tabù della sosta dove consentito per lasciare invece il libero parcheggio a disposizione di tutti. Cosa ...

Continua a leggere...

E' Natale, siamo tutti (un po') più ciclisti

A Natale è quasi obbligatorio scambiarsi dei regali (e vorrei sapere chi e quando ha cominciato questa manfrina). Se la faccenda può essere interessante per dei preadolescenti, i più grandi, diciamocelo, potrebbero anche fare a meno di scambiarsi sciarpe e dopobarba.Quello che invece mi pare interessante sono i "doni" (che, parliamoci chiaro, non li porta Babbo Natale ma sono il frutto del lavoro di pochi ma combattivi volontari che hanno dialogato con l'Amministrazione) che il Comune di Firenze ...

Continua a leggere...

Catene obbligatorie

Forse è il momento che qualcuno prenda provvedimenti: qualcuno sta incatenando Firenze!Una delle ultime novità è la lunga catena che separa l’area del parco “molto pedonale” da quello “meno pedonale”. Potrebbe anche essere una buona idea, solo che diventa complicato passare in bici (e anche a piedi) da una parte all’altra. Se in bici voglio passare dal lungarno per poi andare verso Novoli attraverso via del Barco, beh, è meglio sperare che nessuno parcheggi auto o motorini nei punti di passaggio ...

Continua a leggere...

Il cialtrone sgomma sempre due volte 25

E’ Natale, ma non siamo tutti più buoni. Anzi, per coerenza, qualcuno resta fetente come il resto dell’anno, e l’essere giovane o anziano, uomo o donna, in gippone o in bici non cambia la sostanza.Giorni fa ho fatto un giretto in bici e mi sono ritrovato davanti al nuovo sottopasso pedonale di via Faentina, quello che ha sostituito un piccolo passaggio a livello e, di fatto, ha forzatamente eliminato il transito delle auto. Forse per problemi di spazio o forse per risparmiare, il passaggio è mol ...

Continua a leggere...

Non mi fa ridere

Sono passato, pochi giorni dopo l'avvenimento, dal luogo dell’incidente mortale al ciclista. Mi sembrava importante farlo, fermarmi un momento e pensare a com’è sottile, a volte, la barriera tra la vita e la morte, forse metafora dell'equilibrio con cui si muove la bicicletta.Qualcuno ha lasciato dei fiori ad un palo, come succede sempre. Il palo, con macabro umorismo, riporta un segnale di pericolo per autocarri in manovra. Intanto, non so cosa si farà per aumentare la sicurezza dei ciclisti e ...

Continua a leggere...

Moderazione delle risate

La chiamano moderazione del traffico, ma io devo sforzarmi per moderare le risate. Secondo alcuni questa modifica fu fatta a causa di un incidente mortale, e se così fosse non ci sarebbe niente di strano: si chiude la stalla dopo la fuga dei bovini…Comunque, se qualcuno crede che questa architettura aiuti a rallentare, si sbaglia di grosso.Le auto parcheggiate nella chicane vanificano ogni intenzione di moderazione, e anche se queste non ci fossero, le auto circolanti su via Canova, strada dirit ...

Continua a leggere...

Decidere di non decidere

Lo spread fa paura, il cambiamento climatico meno: mi pare sia questa la conclusione che emerge dall'ultima conferenza sul clima di Durban. Tutti ormai si rendono conto che ci sia un cambiamento del clima: piogge più rare e violente, nevicate in diminuzione e così via.Chi dovrebbe decidere su come arginare (arginare, non fermare) il cambiamento climatico si ritrova a balbettare qualche soluzione, a partire dalla famosa e inossidabile formula "prego, dopo di lei".Il risultato è che ci sono tre an ...

Continua a leggere...

Da rottamare 2

Certe rastrelliere dovrebbero avere un futuro assicurato: essere protagoniste della raccolta differenziata e quindi partecipare attivamente alla rifusione per ricavarne pentole, binari ferroviari, lamiere ondulate.Sto pensando alle orride spirali, quel modello amato da chi usa la bici solo al mare e che non si rende conto di che razza di oggetto sia.Per prima cosa, sono difficili da pulire: foglie e cartacce si stabiliscono sotto l’elica metallica per rimanervi per anni. Tralascio il fatto che n ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved