Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Un anno vissuto ciclicamente

Ho cercato di fare un bilancio dell'anno che si sta chiudendo in queste ore, dal punto di vista della ciclabilità e di quello che le ruota intorno. Insomma, ho provato a fare un po' di esercizio per non dimenticare quello che è avvenuto. Gennaio Viene annullata la Parigi-Dakar. La gara che a mio avviso ha lanciato la moda delle auto fuoristrada non si tiene per paura di attentati. E' il segno dei tempi che cambiano, con il petrolio che aumenta di prezzo. Ci sarà nel 2009? Febbraio Il ...

Continua a leggere...

Consiglio per l'acquisto 2

Può capitare di ritrovarsi l'ultimo giorno e non sapere cosa regalare, vero? Se proprio dovete fare un regalo, potrei consigliare di donare uno (o anche due) bei copertoni antiforatura della Schwalbe, modello “Maraton Plus”. Mi sono stati consigliati da una coppia di amici trentini, cicloturisti di grande spessore, che quando possono girano per l'Europa in bici e treno. L'anno scorso hanno passato il capodanno in Tunisia portandosi dietro le loro bici (non in aereo o in macchina: treno e na ...

Continua a leggere...

Il miliardo

Il nuovo pacco dono in arrivo (siamo a Natale, che diamine!) sono undici chilometri di ciclabili, di cui 1 nella zona del ponte Rosso e gli altri dieci nel parco delle Cascine o su per i colli del Piazzale. Costo dell'operazione: oltre 500.000 euro, cioè più di un miliardo di quelle che erano lire. A voi i commenti. Qui comincia l'avventura del signor Bonasventura che un giorno, per risparmiare, andò in bici a lavorare. Mamma mia, che confusione son motori a profusione; acci ...

Continua a leggere...

L'Assessore al Buonumore 15

Non ce la fa proprio a stare con le mani in mano: l'Assessore al Buonumore, anche se ormai siamo nelle ultime settimane della legislatura, si prodiga nella sua missione: rendere piacevoli le nostre giornate. Questa volta ha indirizzato le sue attenzioni verso i motociclisti: la segnaletica orizzontale parla chiaro, ma il centauro non fa in tempo ad alzare lo sguardo che si trova ad impattare con le transenne piazzate proprio lì, oppure, se si tratta dell'uomo di gomma dei Fantastici 4, ...

Continua a leggere...

Il parcheggio dei desideri

Ho letto sulla stampa cittadina alcuni interessanti dati sulle sorti dei grandi parcheggi cittadini. Non so se sarà un caso, ma dei più recenti (Pieraccini, Sant’Ambrogio, Beccaria, Fortezza, Alberti, Europa, Porta al Prato), 4 su 7 sono in perdita. Il miglior esempio è quello del parcheggio di piazza Alberti. Esteticamente interessante (almeno a vederlo in foto) con la sua struttura a cestello di lavatrice, sembra sia il più disertato della città. Ora, come per tutte le cose, anche i par ...

Continua a leggere...

Articolo 34

Tiro per la giacchetta l’articolo della nostra Costituzione (ha sessant’anni, e sembra ancora nuova) che comincia dicendo “La scuola è aperta a tutti”. Per i politici è semplice manifestare contro riforme e controriforme scolastiche, approvare ordini del giorno e sfilare nei cortei in difesa della scuola pubblica. Provate piuttosto a chiedergli di rendere accessibile alle bici una scuola: non si può. Un esempio? La pista ciclabile che c’era (e non c’è più) tra il gruppo della Montagnola ...

Continua a leggere...

Domanda esistenziale

E’ una settimana che mi scervello senza risultato. Qual’è il motivo per cui se lego ad un palo una bici offendo il decoro e se ci lego un sindaco invece no?

Continua a leggere...

Chiuso

Da oggi in Italia la produzione dell’auto è ferma. C’è la crisi, e le auto non si vendono. Mi spiace per chi ci lavora, ma non credo sia possibile continuare a continuare ad acquistare auto all’infinito. Certo, capisco chi le produce, ma qualcuno dovrebbe capire che non è ipotizzabile continuare a pensare di produrre all’infinito auto (o lavatrici, televisori, bici e così via), perché non abbiamo a disposizione spazi infiniti, né risorse infinite. L’auto, oggi, è diventata il simbolo de ...

Continua a leggere...

Serra serra

Stiamo arrivando alla stretta finale del famoso 20-20-20 dell'Unione europea. Il nostro Paese ci sta forse arrivando all'incontrario, anzi, probabilmente si sta allontanando. Se c'è una via di uscita in un periodo di crisi come questo, non può passare che dal risparmio energetico e dallo sviluppo delle risorse rinnovabili. Sembra lo abbiano capito tutti, addirittura il neo eletto Presidente degli Stati Uniti prospetta una robusta virata in senso ambientalista con un progetto paragonabile (se n ...

Continua a leggere...

Lo spettacolo deve continuare

Ogni anno la pubblicità della più popolare rassegna motoristica italiana lascia un segno particolare nella cultura del Paese. Quest’anno lo slogan è “Donne e motori? Motori”. E’ la soluzione di un dilemma, efficacemente spiegato con l’immagine di un bel giovanotto che dorme abbracciando un manufatto meccanico. Il giovanotto ha fatto la sua scelta, e probabilmente riposerà tranquillo. Aver scelto i motori piuttosto che le donne (o gli uomini, fa lo stesso) gli semplificherà la vita, perché ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved