mercoledì 4 marzo 2015

La riforma del Codice della Strada rallenta


Bocciatura da parte della Commissione Bilancio del Senato di alcuni elementi del decreto di riforma del Codice della Strada, in particolare quelli relativi alla sicurezza e tutela dell'utenza debole.

La riforma del Codice della Strada rallenta: giovedì scorso la Commissione del Bilancio del Senato ha rilevato che alcuni punti del Ddl, che prevede la delega al Governo per la riforma comporta per alcuni punti degli oneri pubblici aggiuntivi.

La proposta di Riforma del Codice della Strada, che aveva già ottenuto il via libera da parte della Camera dei Deputati, tra le altre cose, riguardava una serie di provvedimenti che per la difesa dell’utenza debole della strada (pedoni, bambini, anziani, ciclisti, disabili) dalla pianificazione della viabilità fino a nuove norme a favore del trasporto pubblico. 
Nel pacchetto c’e’ anche una misura ad alto impatto mediatico come la possibilità di istituire “zone di incontro”, in cui, contrariamente a quelle a traffico limitato, i veicoli possono accedere ma dando sempre la precedenza ai pedoni. In alcuni Paesi di Europa esite di già ma vi è dubbio sull’applicabilità in Italia !!

Questo rallentamento alla Riforma del Codice della Strada arriva alla vigilia dell’importante seminario sul tema “Intermodalità tra i sistemi di Trasporto Sostenibile”,in programma giovedì 5 marzo a Montecitorio, indetto da FIAB e dal Gruppo Interparlamentare Mobilità Nuova e a poche settimane dal nuovo appuntamento sugli Stati Generali della mobilità nuova, che si svolgerà Bologna dal 10 al 12 aprile.


Tutte le notizie

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved