mercoledì 10 dicembre 2003

Lifting per la pista dei Renai

Un comunicato stampa del Comune (che riportiamo qua sotto), annuncia il VIA LIBERA ALLA PISTA CICLABILE CHE COLLEGA IL PARCO DELLE CASCINE CON IL PARCO DEI RENAI. Come ben sanno i ciclisti fiorentini, la pista già esiste da tempo, anche se il fondo (naturale) ha oggettivamente bisogno di restauri. Insomma, nulla di veramente nuovo. Tanto più che questi interventi erano già stati annunciati 6 mesi fa. Doppio annuncio, doppia "bella figura"?

A seguire, il comunicato stampa del Comune. Supponiamo che si tratti di un errore dell'ufficio stampa, l'annuncio di un investimento di un miliardo di euro... (magari fosse vero!)


Una nuova pista ciclabile sulla riva destra d'Arno che colleghi le Cascine a Signa, passando per Campi Bisenzio. Più di 7 chilometri a piedi lungo il fiume per andare dal Parco delle Cascine a quello dei Renai e al Parco di Chico Mendez a Campi.

"Il recupero della vivibilità e della percorribilità delle sponde di un fiume - ha spiegato l'assessore al traffico e all'ambiente Vincenzo Bugliani - è fondamentale per ricostruire il rapporto della città con le sue radici. Passeggiare sulle sponde, fare in bici o sui pattini un tratto nel verde lungo il fiume è una bella esperienza, rilassante che ci aiuta a riconciliarci con i nostri spazi più belli".

In tutto circa un miliardo di euro pagate dal Comune di Firenze, di Campi e Signa per mettere a punto il percorso, renderlo sicuro e funzionale. La cifra comprende anche il restauro dei sottopassi ferroviari che si trovano lungo il percorso che corre parallelo a quello della ferrovia , e la costruzione di due parcheggi di circa 100 posti auto ciascuno: uno all'inizio della pista, vicino al Parco delle Cascine, dove c'è la passerella sul Mugnone, l'altro all'altra estremità del percorso, nel Parco dei Renai. La pavimentazione della pista non è di asfalto, ma in terra stabilizzata. Verranno recuperate anche piccole aree di sosta, piccoli slarghi in cui riposare creati sfruttando gli avvallamenti e le depressioni del terreno. Per sedersi verranno utilizzati terrapieni consolidati con cemento e pietre di fiume. Anche i luoghi di riparo saranno rigorosamente "naturali" e in armonia con l'ambiente. Questo progetto fa parte di un progetto più ampio per la riqualificazione dell'asse ambientale lungo i fiume Arno, Greve e Bisenzio. Tra gli altri, oltre il percorso ciclabile sulla riva sinistra dell'Arno appena approvato dalla Giunta, il progetto prevede un altro percorso sulla riva sinistra dall'Argingrosso a Lastra a Signa, la realizzazione di una pista pedociclabile sul fiume Greve dalla confluenza dell'Arno al confine comunale e la navigabilità dell'Arno nel tratto compreso fra la Pescaia dell'Isolotto e la pescaia a Signa.


Tutte le notizie

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved