Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Dare i numeri

Il progetto tramviario, da quello che ho letto sui giornali, ha ricevuto una valanga di osservazioni, comprese le mie. Al netto delle prese di posizione ideologiche (la tramvia no, il tram cinese sì), a voglio vedere quali osservazioni saranno accolte: sui giornali di è parlato di alberi, parcheggi, aumento della congestione, e persino dello scandalo della larghezza ridotta delle ciclabili… La sensazione è che ci siano un po’ di dati rimessi insieme, e poi ci si affidi a qualche santo che aiuter ...

Continua a leggere...

Il decoro è una palla

Fino a 15-20 anni fa il decoro era l’insieme dei ciuffetti di panna su una torta, una bordatura particolare ad una giacca e altre cose del genere. Poi è arrivato il decoro urbano: i cumuli di sacchetti intorno ai cassonetti sono diventati un problema di decoro più che di efficienza del servizio di pulizia (o di civiltà di chi li lascia), così come sedere sugli scalini di un sagrato (anche perché non ci sono panchine), mangiarsi un panino per strada (perché un panino è indecoroso e un gelato no?) ...

Continua a leggere...

Firenze parcheggia 29

Non è in divieto di sosta: è arredo urbano! Non posso che ripetere questa frase come un mantra per dimorare pacificamente nel mio nucleo interiore quando la mattina passo dal viale Belfiore e trovo quasi sempre un’auto di grandi dimensioni messa lì, sulla curva. Ultimamente non fa più arredamento sull’attraversamento pedo-ciclabile, ma poco prima, mettendosi ancora più a ridosso della curva: qualcuno glielo avrà fatto garbatamente notare?Tutto questo accade ad un incrocio dove, giusto un paio d’ ...

Continua a leggere...

La minaccia che incombe

Ogni tanto mi avventuro su qualche sito di “cultura automobilistica”, ma prima devo fare un’importante sessione di rilassamento perché non sai mai quello che potresti trovare.Per esempio, “il nuovo autovelox che minaccia gli automobilisti”.E’ il TruCam, una sorta di telelaser-videocamera ad alta definizione che rileva la velocità e, grazie alla videocamera ad alta definizione, può registrare anche se l’automobilista indossa la cintura o usa il cellulare. A dire il vero è in circolazione da un pa ...

Continua a leggere...

Penate poco 5

I lavori della ciclabile del lungarno Vespucci procedono alacremente… anzi, semi-quasi-alacremente. Siamo all’utile verniciatura delle strisce, ma la più utile rimozione dell’ultima transenna… ancora non c’è. Siamo praticamente a sei mesi di lavoro per mettere un cordolo di circa 800 metri, qualche metro di riasfaltatura e poco altro.Per capire la proporzione, l’Autostrada del Sole è lunga 760 km ed è stata costruita in 3060 giorni, praticamente quasi 250 metri al giorno… per rifare questa pista ...

Continua a leggere...

Buon viaggio

Altro che leghe leggere, titanio o carbonio: la nuova frontiera dei telai potrebbe essere il legno…Un aretino di origini uruguayane ha assemblato una bici in legno d’ulivo per poi fare un viaggio in alcuni paesi dell’America del Sud: Cile, Bolivia, Perù, Equador, Colombia, 7.000 chilometri in solitaria. Partirà proprio oggi per questa avventura, per cui non c’è che da augurargli buon viaggio… e patire un pochino d’invidia.

Continua a leggere...

No T.A.B. 72

Chi di noi potrebbe essere contrario ad un buon governo, efficace e giusto? E chi potrebbe essere contrario ad un trasporto pubblico rapido ed efficiente? Nessuno, è chiaro.Poi, come tutte le cose, le enunciazioni di principio devono concretizzarsi in qualche maniera. E qui casca l’asino.Prendiamo la tramvia: un mezzo di trasporto pubblico che riscuote un grande successo, forse anche troppo. Ad oggi ci troviamo con un sistema “monco”, tutto sviluppato sulla parte sud-ovest della città. Sta quind ...

Continua a leggere...

Ma che colpa abbiamo noi 37

Non ci vuole molto coraggio, ma per farci andare in bici sulle preferenziali credo basti una delibera: si fa già in tante parti d’Italia, non capisco perché qui ci siano difficoltà… ah, ecco, ora mi ricordo, qui le bici rallentano i bus…A parte il fatto che il più delle volte sono i bus a rallentare me su qualsiasi strada urbana, continuo a non capire perché le corsie giustamente vietate alle auto non siano accessibili alle bici, così poco ingombranti da poter essere agevolmente superate… Le cit ...

Continua a leggere...

Penate poco 4

E’ sicuramente un caso, ma qualche giorno fa è stato tolto tutto il ciarpame dal primo tratto della ciclabile del lungarno Vespucci e quindi si può pedalare fino al ponte alla Carraia ma… manca letteralmente un metro-un metro e mezzo per essere finalmente liberi e liberati.Si sa, si tratta di un lavoro di altissima specializzazione, per cui bisognerà aspettare il tecnico esperto da Katmandu, o forse da Vancouver, anzi no, da Kinshasa. Aspettiamo ancora e vediamo. La Nasa sta studiando la gestion ...

Continua a leggere...

Dàgli all'autovelox 28

“La sicurezza stradale è sempre stata una nostra battaglia, tuttavia è incomprensibile un limite di velocità così basso”. Così riassume un quotidiano fiorentino la dichiarazione di alcuni consiglieri comunali e di quartiere dopo l’installazione di un autovelox (ancora spento) in via di San Domenico e tarato al limite di 30 km/h. L’Assessore competente ha risposto che quel limite c’è dal 2012. Non sapevo nemmeno io che quella strada avesse il limite a 30 km/h ma percorrendola in bicicletta (e in ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved