Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Te lo dico io

Uno dei frutti della comunicazione globale è la potenzialità che ciascuno ha di valutare ciò che ha visto, letto, acquistato, provato. Sono i consigli dell’amico o del collega che si moltiplicano all’infinito, a volte utilissimi e altre volte fasulli, tanto che capita di leggere di qualcuno che vende pacchetti di valutazioni positive, o addirittura qualcuno che è riuscito a far diventare il miglior ristorante di Londra un locale inesistente.Proviamo a spostare questa voglia di recensioni nella q ...

Continua a leggere...

La città dei fatti propri 15

La sosta è uno stile di vita, un modo di essere. Ecco, chissà quale sarà il modo di essere  di uno che lascia l'auto in un'area pedonale sull'argine dell'Arno.

Continua a leggere...

Del sud

Una volta c'era il Vietnam del nord e quello del sud. Così anche lo Yemen, mentre ancora oggi ci sono due Coree, del nord e del sud, negli Stati Uniti ci sono il Dakota e la Carolina. C'è anche l'Irlanda del nord, ma non ho mai capito perché l'altra parte non è del sud, ma solo Irlanda.Probabilmente, in modo inconsapevole, c'è anche una Firenze del sud, dove vige una legislazione differente al resto della città. Per esempio, in questa area le cosiddette “corsie ciclabili” hanno usi e regolamenta ...

Continua a leggere...

Uno in ogni strada

Pare siano in arrivo sei autovelox in città, grazie al decreto “semplificazioni”: in attesa del benestare della Prefettura, si preparano per l’accoglienza via Baracca, Corridoni, Volta, Senese, Toselli e pure in via dei Serragli, dove il limite è 30 km/h.In via Pistoiese no, perché i vituperati cordoli hanno ridotto gli incidenti del 70%, con buona pace di chi si lamenta delle code. L’unica perplessità che ho è la scelta di via Toselli (che ha due semafori  agli incroci con via Lulli e via ...

Continua a leggere...

Demolition man

Se volessi usare uno slogan triviale e di pessimo gusto per commentare l’ultima sparata sulla demolizione dello stadio mi verrebbe in mente “Padroni a casa nostra”. Visto che si tratta di un monumento di proprietà comunale, si parla davvero del nostro stadio.Che qualcuno arrivi in casa d’altri e pretenda di fare il padrone è di cattivo gusto, no? Quindi, fermiamo la giostra e ripartiamo dal principio: lo stadio va ammodernato e messo in sicurezza, mentre contemporaneamente dev’essere tutelato pe ...

Continua a leggere...

Paragonabili, no

Venerdì ho letto un articolo su un quotidiano fiorentino che parlava di un pedone investito da un monopattinatore.Una donna stava per attraversare in via della Scala, ha guardato se arrivava qualche auto, è scesa dal marciapiede e improvvisamente è arrivato il monopattinatore contromano che l’ha investita ed è scappato. Lei si è ritrovata una frattura alla testa.Come ho sempre detto, un cialtrone è sempre un cialtrone indipendentemente dal veicolo che utilizza, e non sono contrario al monopattin ...

Continua a leggere...

Rastrelliere derelitte 13

Via delle Porte nuove – 43.781147 N, 11.2382126 EMetti un sabato pomeriggio con un’assemblea di ciclisti.Metti che vuoi andarci in bici (anche perché ad andarci con il gippone non ci si fa una gran figura).Metti che cerchi una rastrelliera, la trovi, la vedi, ma non c’è.Sei posti bici cancellati, eliminati, distrutti. Ma all’Amministrazione risultano ancora presenti e in buona salute.

Continua a leggere...

L'ennesima replica di un film noioso

Anche sabato mattina ho letto l'ennesimo articolo di critica alle corsie ciclabili che stavolta sono spuntate nottetempo sul viale Petrarca/Pratolini/Aleardi/Sanzio. Ho letto l'articolo, e mi è sembrato dello stesso tenore dei precedenti già usciti, tanto da pensare che fosse una replica. Come sempre, molti lamenti sull'argomento.Lamentele dei ciclisti: non ci sono protezioni!. Lamentele dei parcheggianti: quando usciamo dal parcheggio a lisca possiamo investire un ciclista!. Lamentele varie ed ...

Continua a leggere...

Sforbiciate

Magari non sarà abbastanza, ma pensare che la Commissione europea ha in programma il taglio del 55% delle emissioni di CO2 entro il 2030 mi fa ben sperare.Si tratta di decrescita? dipende dai punti di vista, ma è bene non usare questa parola, altrimenti a tanti può venire l’orticaria. Certi personaggi immaginano terrorizzati un ritorno al lume di candela e a case gelate, mentre non si accorgono che la decrescita felice la stanno già facendo, senza pensarci.Per esempio, la nostra città sta instal ...

Continua a leggere...

Treno più parole

Ieri mattina mi stavo chiedendo dove fossero finiti i treni intercity con il trasporto bici (sei posti su tutti i treni entro il 2020), promessi quasi un anno fa.Il sito di Trenitalia sembra molto filociclista, ma non ne fa menzione. Neanche il sito della Fiab nazionale ne parla, quindi vuol dire che non c’è niente. Per riprova, ho provato a fare una ricerca sull’orario della linea Firenze-Milano, ma non ne ho trovati.Ah, non diamo la colpa all’epidemia: i primi cinque treni avrebbero dovuto ess ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved