Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Bye bye, 2020

Sta per concludersi un anno letteralmente indimenticabile, così intenso che sembra sia stato lungo il doppio. Ho voluto ricordare i fatti vissuti in questo tempo, per fare esercizio della memoria, attività che non facciamo mai abbastanza. Beh, mi sono sorpreso a ricordare eventi che avevo rimosso dalla memoria…GennaioL’anno inizia con il blocco del traffico per l’inquinamento a Firenze e nei maggiori capoluoghi italiani, mentre qualcuno propone il “jumbo bus” tra Ponte a Niccheri e Greve: bella ...

Continua a leggere...

Col casco

Con la presentazione dei monopattini in condivisione, è stato annunciato l'obbligo del casco con l'utilizzo degli stessi, grazie ad un'ordinanza del Sindaco. Non ne capisco un granché di giurisprudenza, ma non so come sia possibile che l'ordinanza di un Sindaco possa prescrivere qualcosa che non è previsto dal Codice della strada: ve lo immaginate passare da un Comune all’altro e dover pensare quali sono le prescrizioni di ognuno di essi? Mi viene già il mal di testa.Detto questo, visto che, sec ...

Continua a leggere...

Il dono utile

Nei giorni precedenti a Natale una meritoria associazione che promuove la sicurezza stradale ha donato dei bracciali catarifrangenti ai ciclofattorini che consegnano il cibo nelle nostre case.L'iniziativa aveva lo scopo di sensibilizzare sulla sicurezza stradale e dare un presidio di sicurezza in più a lavoratori e lavoratrici che pedalano tutti i giorni.L'idea è buona, ci mancherebbe. Leggendo articoli e comunicati stampa, la mia sensibilità di ciclista è però toccata dalla sensazione che la si ...

Continua a leggere...

Il coadiuvante onirico

Negli ultimi tempi ho scoperto una rivista di bici e, anche se è molto centrata sull’aspetto sportivo, parla piacevolmente di viaggi e di storie di bici: si chiama “alvento”, è bimestrale e costa 6 euro. Le immagini sono strepitose, e la foto di copertina dell’ultimo numero mette letteralmente i brividi.Dovremo passare le feste chiusi in casa, ma i sogni potranno comunque girare liberi ovunque. Siamo a Natale, e allora perché non regalarsi un coadiuvante onirico, nella forma legale di una rivist ...

Continua a leggere...

Dica 110

In questi giorni è morto l'ex ministro Enrico Ferri. Non l'ho mai conosciuto né avevo qualche collegamento con lui, ma mi ha fatto riflettere che sia sempre stato ricordato come il ministro dei “110 all'ora”. E' stato deputato, sindaco, europarlamentare, magistrato e chissà cos'altro, ma il “popolo” lo ricorda solo per quell'atto.Più di trent'anni fa, come ministro dei trasporti impose il limite di 110 km/h in autostrada come misura di contenimento degli incidenti stradali. Apriti cielo! Polemic ...

Continua a leggere...

Elettrochoc 11

Di sicuro l’oste deve dire che il vino è buono, ma il cliente può fidarsi di un giudizio che potrebbe essere interessato?Qualche giorno fa ho letto l’intervista al presidente di Toyota, preoccupato per il bando delle auto a benzina (e gasolio, immagino) ventilato dal governo giapponese per il 2035. Nonostante nulla sia stato ipotizzato contro le auto ibride, il presidente si è scagliato contro l’auto elettrica, con le solite affermazioni: per fare energia elettrica si bruciano gas, petrolio e ca ...

Continua a leggere...

Rastrelliere derelitte 17

via Danimarca - 43.756148 N, 11.298513 ESecondo me si rischierebbe l’incidente diplomatico se l’ambasciatore danese passasse in via Danimarca a Firenze e desse un’occhiata alla rastrelliera lì installata.In Danimarca, come anche in Olanda, non hanno inventato la bici, ma sicuramente ne hanno raccolto l’eredità e sono i fari che indicano la via al ciclismo urbano mondiale.Per questo, vedere in via Danimarca tre pessime rastrelliere per dodici posti teorici e quattro effettivi è uno sfregio all’on ...

Continua a leggere...

Una persona, non un numero

Lo dicono e lo ripetono i dati: l'inquinamento atmosferico uccide. L'Agenzia europea per l'ambiente ha aggiornato i suoi dati: 491.000 morti premature complessive nell'Unione per PM2,5, O3 e NO2, 84.400 solo in Italia.Sono numeri spaventosi, ma sembrano solo un puro esercizio statistico-matematico. Da un paio di giorni questi numeri hanno un nome a rappresentarli: Ella Kissy-Debrah. Era una bambina della periferia di Londra, morta a nove anni per malattie polmonari aggravate dall'inquinamento ci ...

Continua a leggere...

Confini

La famosa zona arancione costringe a restare nei confini del proprio Comune. Già, e chi lo sa dove finisce un Comune e ne comincia un altro? Non fatevi fregare dai cartelli col fondo bianco: quelli indicano l’area urbana, forse sono più affidabili quelli con il fondo marrone, ma non si trovano dove servono… Sicuramente il confine tra Firenze e Scandicci è efficacemente segnalato dalla scomparsa della ciclabile proprio all’arrivo sul confine del secondo, ma il punto è che, abituati come siamo a m ...

Continua a leggere...

Aria, o quel che ne resta 33

C'è qualcosa che non mi torna, ma la causa è sicuramente la mia solita limitatezza intellettuale.Una delle conseguenze dello scandalo “dieselgate” è che in questi giorni il tribunale di Avellino ha condannato la Volkswagen per aver nascosto ad un cliente le reali emissioni di ossidi d'azoto dell'auto. Bene, ma il problema non è questo. Che la casa automobilistica sia stata condannata per aver “tratto in inganno il consumatore”, ci può stare. E quindi, per tornare a quello che non mi torna, mi ch ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved