Una persona, non un numero



Lo dicono e lo ripetono i dati: l'inquinamento atmosferico uccide. L'Agenzia europea per l'ambiente ha aggiornato i suoi dati: 491.000 morti premature complessive nell'Unione per PM2,5, O3 e NO2, 84.400 solo in Italia.
Sono numeri spaventosi, ma sembrano solo un puro esercizio statistico-matematico. Da un paio di giorni questi numeri hanno un nome a rappresentarli: Ella Kissy-Debrah. Era una bambina della periferia di Londra, morta a nove anni per malattie polmonari aggravate dall'inquinamento cittadino. E' la prima volta che un tribunale stabilisce che l'inquinamento è concausa della morte di una persona.
Non sarebbe difficile immaginarlo e i medici lo ripetono da un pezzo, ma non mi pare che questo dia una grande preoccupazione.

Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved