martedì 7 agosto 2007

Un coordinamento per la bici in regione

Gli amici della bicicletta toscani hanno il loro sito internet. E' stato messo in linea ai primi di luglio del 2007, all'indirizzo http://www.fiabtoscana.it, il portale del coordinamento toscano delle associazioni di ciclisti che fanno parte della FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Il sito Internet non è solo una porta di accesso alle risorse messe in rete dalle singole associazioni toscane, ma anche un contenitore di notizie di interesse regionale sui temi della ciclabilità e dello sviluppo di politiche in favore della mobilità in bicicletta.

"Sono almeno due le principali tematiche di rilievo regionale - precisa il coordinatore toscano Danilo Presentini - la prima riguarda lo sviluppo della rete cicloturistica regionale, che si dovrà integrare in quella nazionale ma che è sostanzialmente ancora tutta fare; il secondo tema è quello che riguarda il trasporto delle biciclette sui treni e l'intermodalità in generale."

La rete cicloturistica regionale è tutta futuribile, anche se sono presenti già progetti ed idee per numerosi itinerari; il principale è quello della ciclopista lungo l'Arno. Su questo progetto la Regione si è già mossa, anche se in maniera piuttosto lenta, tanto che alcuni tratti sono stati realizzati dai singoli comuni, senza aspettare la definizione di un progetto regionale complessivo. Il progetto della ciclopista, a questo punto, dovrà collegare ed estendere i tratti già oggi esistenti. Un altro itinerario forte, che deve essere aperto al turismo in bicicletta, è quello della via Francigena. A ciò si aggiungono, tra gli altri, l'itinerario Firenze-Siena ed il tratto toscano, prevalentemente costiero, della ciclopista del Sole: una pista ciclabile dal Brennero fino a Reggio Calabria, di cui è già sostanzialmente percorribile il tratto dal Confine di Stato a Mantova.

Per quanto riguarda l'intermodalità, il coordinamento regionale non si limita a trattare con la Direzione Regionale di Trenitalia per ampliare e migliorare le opportunità di trasporto bici sui treni; ma è già impegnato in contatti con la Rete Ferroviaria Italiana con l'obiettivo di rendere le stazioni più "amiche della bicicletta". Particolarmente necessari sono gli scivoli per le biciclette, per accedere ai binari, ed i parcheggi, possibilmente coperti ed attrezzati con ciclofficine.


Le notizie sul sito

basta un click
sulla "bici che ride"

da chi è composto il coordinamento regionale (luglio 2007)

petizione per la stazione di Bolgheri (luglio 2007)

incontro fra legambiente e Fiab toscana (agosto 2007)

ciclostaffetta di Legambiente con Fiab Toscana
(agosto 2007)

Riunione per la Conferenza Nazionale della Bicicletta a Milano (settembre 2007)

flussi ciclisti a Livorno
(2000)


 





Tutte le notizie

FIAB Firenze Ciclabile

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

Area riservata

Nome utente

Password