venerdì 31 agosto 2007

Come è noto abbiamo più volte valutato criticamente che i responsabili politici e tecnici della mobilità ciclistica a Firenze puntassero tutto su poche grandi opere, trascurando i molti piccoli interventi, spesso di maggiore efficacia. "Cartine al tornasole" di un cambio di andazzo, avevamo definiti  più volte le "piccole cose da fare subito e facilmente". La stessa manifestazione del novembre 2005 alla Fortezza ebbe come fulcro proprio questo tema. FirenzeInBici era nata da poco e si cimentava con un certo timore in una uscita pubblica, che si rivelò invece un successo.
Ma veniamo ad oggi (e sono passati 2 anni ...).
Vari soci avevano segnalato interventi di manutenzione e miglioramento della rete ciclabile, e alcuni piccoli ma significativi ampliamenti. Anche negli incontri del "tavolo tecnico" con l'arch. Guerrini erano emersi lumi di speranza. E, contrariamente alle delusioni del passato, ecco che qualcosa si realizza. Alcuni esempi.
 
incrocio v.le Lavagnini-v.le Strozzi (clicca e ingrandisci)
 
il ponte ciclopedonale sul Mugnone

...

ciclabile "divisa" e sbocco sulla carreggiata
cliccami per vedere la mappa della zona








 Via Ruffini verso p.za Vittoria


clicca qui sopra per vedere la mappa della zona


All'incrocio fra viale Lavagnini e Viale Strozzi, trafficatissimo dai ciclisti, sono stati riverniciati gli attraversamenti ciclabili, dotati ora di fondo rosso. Sull'isolotto-salvagente si intersecano in una sorta di trivio percorsi pedonali e ciclabili. Ed ecco che i primi ricevono un fondo blu e i secondi ovviamente rosso. Varie frecce aiutano a non darsi noia a vicenda.

E allora la voglia di esplorare si accende: un'occhiata alla nuova ciclabile di via XX Settembre svela una cura mai vista prima:  è stata connessa a quella di viale Strozzi rendendo ciclopedonale (con fondo rosso) un marciapiede del ponticino sul Mugnone. Poi si utilizza il vialetto sull'argine per la ciclabile e quello interno per i pedoni. E anche dove ne rimane uno solo, nonostante la larghezza sotto norma, la divisione fra pedoni e ciclisti è chiara e ben riconoscibile. 

Ulteriore incursione verso piazza Vittoria: in via Fratelli Ruffini non c'è ciclabile, ma tutto sommato è percorribile. E all'arrivo al semaforo con via Puccinotti una piccola ma gradita sorpresa:  per incanalare i ciclisti all'attraversamento dei giardini in piazza verso viale Cadorna compare un breve tratto di ciclabile con fondo rosso sull'asfalto, seguito da attraversamento a regola d'arte. Che improvvisamente un fantascientifico campo di energia ci abbia catapultati a Ferrara,  ad Amsterdam o a Copenhagen?

Peccato che, con la lentezza della macchina comunale e delle ditte, non ci sia ancora la segnaletica verticale ... ma pazienteremo un altro pò.

Nelle prossime settimane andremo a dare un'occhiata alle varie "piccole opere" degli ultimi tempi e riferiremo su di esse. Sperando che si prosegua e si acceleri, in parallelo alla realizzazione delle necessarie highways che completino la rete ciclabile fiorentina secondo il principio "da un capo all'altro della città senza essere stritolati".


 

  1/43  

Sistemazione incrocio angolo viale Milton


Tutte le notizie

FIAB Firenze Ciclabile

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

Area riservata

Nome utente

Password