mercoledì 20 novembre 2002

Un laconico comunicato stampa del Comune annuncia che Si è conclusa in Consiglio comunale la discussione sulla delibera che riguarda il piano urbano del traffico. La votazione sulla delibera e sugli ordini del giorno collegati è stata rinviata per mancanza di numero legale.

Ci domandiamo come sia possibile che manchi il numero legale proprio al momento di votare un documento così importante. Basosi (della Margherita) si affretta a precisare che non ci sono spaccature nella maggioranza.

Intanto soprendono con le loro dichiarazioni Valerio Abbate (Forza Italia) ed il consigliere di Antonio Gerardo Andriulli (Alleanza Nazionale), che dicono: Le piste ciclabili, che nel piano sono indicate come esempio di mobilità alternativa non costituiscono affatto una rete fruibile: si tratta di singoli tronconi non collegati fra di loro, sono piene di buche e molto spesso, come in via Cavour, restano chiuse per lavori che durano all'infinito. Gestite così hanno avuto come unico risultato quello di far perdere alla città preziosi posti auto. Anche loro chiedono una vera rete di piste ciclabili? O semplicemente dicono che è meglio non farle proprio?


Tutte le notizie

FIAB Firenze Ciclabile

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

Area riservata

Nome utente

Password