Una giornata per ricordare



Oggi, 18 novembre, è la giornata mondiale che l’Onu ha dedicato al ricordo delle vittime della strada e dei loro familiari. Se la più importante organizzazione internazionale ha deciso di istituire una giornata del genere, qualcosa vorrà dire: infatti, ogni anno nel mondo muoiono 1,3 milioni di persone in incidenti stradali, di cui il 93% in paesi a medio e basso reddito. E’ un numero paragonabile ai morti per diarrea, e per avere un altro paragone, i morti di ebola nel 2021 sono stati 887, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.
Mentre sui giornali si pubblicizza la giornata dello yoga, della pizza o del gatto, mi piacerebbe che fosse ricordata anche questa giornata, perché l’incidentalità stradale è un problema, e la superficialità su questo tema non conviene a (quasi) nessuno. Provate a visualizzare il contatore delle vittime mondiali della strada, elaborato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Riuscite a restarci davanti? Io non riesco a guardarlo per più di un minuto.
Torna indietro

FIAB Firenze Ciclabile

  • Sede legale: c/o Circolo ARCI Lavoratori Porta al Prato, via delle Porte Nuove 33; 50144 Firenze FI

  • Email: Clicca qui per scriverci

  • Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

Area riservata

Nome utente

Password