La fine delle corsie?



Erano nate come ausilio per una nuova mobilità, per una diversa ripartenza: le corsie ciclabili restano lì, semicancellate e dimenticate.
Chissà dove sono i fini pensatori così preoccupati per la sorte di noi ciclisti costretti a muoverci senza protezioni, in mezzo al traffico e a volte con le auto che escono da un parcheggio a marcia indietro proprio sulla corsia. Voglio rassicurarli: su quelle strade ci andavamo prima, ci andiamo oggi e lo faremo anche domani.
Resta l’amarezza di pensare cosa potevano diventare queste corsie e non è stato permesso.
Che città sarebbe, ora, la nostra?
Torna indietro

FIAB Firenze Ciclabile

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

Area riservata

Nome utente

Password