Oltre le apparenze 2



Adesso basta con le ricerche: sono passate poche settimane da quando ho letto lo studio che mostrava come le spedizioni rapide a domicilio siano molto impattanti per il traffico e l'ambiente che ora ne sbuca un altro che smonta un altra certezza del nostro vivere quotidiano: tenendo comunque presente che lo studio è riferito agli Stati Uniti, alcuni ricercatori di una prestigiosa Università americana hanno scoperto che in molte città dove sbarcano le ditte di “e-taxi”, aumentano, anche se di poco, le vendite di auto. Questa scoperta ha sorpreso anche i ricercatori, tanto che hanno giustificato questo fatto con il passaggio, per qualcuno, da utilizzatore a guidatore lui stesso, oppure per non utilizzare la stessa auto di famiglia con quella da usare per questo lavoro.
Non solo: nelle città con famiglie a maggior reddito e senza figli (come Boston, San Francisco e Seattle) hanno notato una diminuzione dell'utilizzo dei mezzi pubblici.
Sappiamo bene che se una corsa su un e-taxi è più conveniente di una su bus o metro è perché c'è qualcosa che non va. Non sarà un caso se, dopo che a Seattle è stato deciso un salario minimo per i conducenti di e-taxi, una delle più grandi compagnie del mondo ha dichiarato che i costi per i clienti potranno aumentare anche del 50%,
Per concludere, i ricercatori hanno dichiarato che questo tipo di car-sharing potrà diminuire il numero di auto di proprietà in futuro, ma per ora no.

Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved