I Talenti della ciclabilità 7



Negli anni in cui si costruiva la linea 1, grazie alla nostra pressione ciclistica fu messa una toppa al progetto tramviario che aveva visto sparire la ciclabile che correva lungo il suo percorso. Fu fatto il tratto tra piazza Batoni e la rotonda del viale Talenti, poi alcuni pezzi sul viale Sansovino, poi ancora altri intorno alla piazza Batoni. Il tratto del viale Talenti, nei pressi del supermercato, era piuttosto pittoresco, con una cabina telefonica che si affacciava direttamente sulla pista, oltre ad un lampione rimasto proprio lì, sulla pista. Chiamarla pista, poi era un eufemismo: invasa spessissimo dai pedoni, aveva ai lati una siepe altissima e mai potata che la invadeva, rendendo invisibile chi stava arrivando nell'altro verso e diminuendo la larghezza utile della pista stessa.
Ho scoperto che in questi giorni si sta lavorando per una revisione di questo tratto di pista, ma i risultati lasciano a desiderare: per imboccarla è necessario fare una doppia curva, poi ha i raggi di curvatura troppo stretti e anche la pista è larga solo due metri, nonostante lo spazio non manchi.
A chi sarà venuto in mente di progettarla così? E, ripetendo una frase fatta, costui è mai andato al lavoro o a scuola in bici?
I chilometri di piste ciclabili fatti male non fanno bene né ai ciclisti né alla città: sono soldi buttati. Possibile che nessuno ne debba rispondere?
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved