Firenze parcheggia 32



Se c’è un esperto in sala, si faccia avanti: mi deve spiegare come sia possibile nel 2020, quasi 2021, un ufficio che rilascia permessi di sosta per i disabili non sappia quando il disabile è deceduto.
Nei giorni scorsi i vigili urbani hanno scoperto che una coppia aveva mantenuto il permesso della madre della donna, morta a febbraio, e ne aveva anche fatte altre copie, molto simili all’originale.
La motivazione della signora è stata la volontà di continuare a guardare la foto della madre mentre guidava. La coppia è stata denunciata per falso e uso di atto falso. Inspiegabilmente per me, alla donna rea confessa non è stata contestata anche la guida distratta (dalla foto).
Morale della favola: com’è possibile che non si possano incrociare i dati dello stato civile (i decessi) con i permessi per disabili, o qualsiasi altro tipo di permesso? Meno di un anno fa la nostra città è risultata la seconda “smart city” d’Italia… e non si riesce a far parlare un archivio con un altro?
Tutto questo lo dico, sia chiaro, perché non ci siano casi come questo dove qualcuno occupa abusivamente il posto riservato a chi ne ha davvero necessità.
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved