Demolition man




Se volessi usare uno slogan triviale e di pessimo gusto per commentare l’ultima sparata sulla demolizione dello stadio mi verrebbe in mente “Padroni a casa nostra”. Visto che si tratta di un monumento di proprietà comunale, si parla davvero del nostro stadio.
Che qualcuno arrivi in casa d’altri e pretenda di fare il padrone è di cattivo gusto, no?
Quindi, fermiamo la giostra e ripartiamo dal principio: lo stadio va ammodernato e messo in sicurezza, mentre contemporaneamente dev’essere tutelato perché è una delle eccellenze cittadine.
Se altrove gli stadi si radono al suolo e si ricostruiscono, magari sarebbe stato più conveniente e rilassante comprarsi una squadra di calcio altrove, no?
Si butta giù un monumento perché ci sono i bagni da rifare? Ma non scherziamo, per favore.
“Questa è Firenze”, dice proprio lo slogan pubblicitario della squadra di calcio cittadina, e anche lo stadio è la Firenze del Novecento, insieme alla stazione, alla manifattura tabacchi, il palazzo di giustizia, la scuola di guerra aerea e chissà cosa ho dimenticato, per finire, quando arriverà, con la pensilina degli Uffizi.
Di Nervi e del nostro stadio ne scrivono all’estero, mentre cercando in rete si trova pure un saggio di Michelucci sull’argomento.
Per quello che può valere un rendering, da tempo c’è anche uno studio che mostra come sia possibile salvare capra e cavoli. In più, la “linea Lampo” della tramvia assicurerà il trasporto pubblico, e con la riprogettazione di tutti gli spazi della zona (parchi, aree pedonali e piste ciclabili collegate con il resto della città) migliorerebbe la vivibilità di tutto il quartiere, che già deve sopportare il peso degli eventi che si susseguono.
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved