Entomologia ciclistica




Sono tanti i problemi che deve affrontare il ciclista: guidatori che guardano il cellulare invece della strada, buche giganti, ciclabili malfatte e così via. Alle innumerevoli piaghe a cui è sottoposto il ciclista, quest’anno ne ho trovata un’altra: i tafani.
Lo so, ci sono problemi più seri dell’entomologia, ma uscendo dalla città non c’è giretto in cui non ne abbia incontrato qualcuno, insieme a gipponi che ti sorpassano troppo vicino e a utilitarie che ti tagliano la strada. Mentre le auto le trovi dappertutto, i terribili insetti aspettano il ciclista in salita, quando la mia velocità è ben al di sotto delle due cifre, e preferibilmente all’ombra, quando penso di poter trovare un minimo di refrigerio.
Arrivano, da soli o in compagnia, e cominciano a girarti intorno. Se ti sbracci per scacciarli, andando a 6-7 km/h in salita, rischi di cadere, per cui ho affinato una tecnica rischiosa ma efficace: aspetto che si posi sul polpaccio, che chissà perché mi pare il suo piatto preferito, per poi assestargli una manata. Funziona.
Credevo che fosse solo una mia mania, e invece ho scoperto che il problema è più diffuso di quanto sembri...
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved