Orgoglio cittadino




Si fa presto a dire “buche”: mezzi pesanti, maltempo, usura e forse anche scarsa qualità dei materiali concorrono al mix micidiale che ci fa saltellare qua e là e zigzagare lungo la strada come ai tempi della valanga azzurra.
Per esempio, a volte i lavori di miglioramento producono, come in una sorta di contrappasso, un peggioramento della situazione, per cui è preferibile tenersi un piccolo disagio per non rischiare di trovarsene uno più grande.
Per esempio, grazie ai lavori del lungarno Lentucci la nuova asfaltatura lascia molto a desiderare. E’ stata fatta così bene che, oltre al saltellio continuo del nostro pedalare, ci sono già delle buche, come quella in mezzo all’incrocio tra il ponte e il lungarno: così, giusto per abituarsi all’idea.
L’altro giorno, fermo al semaforo del ponte alla Carraia, ho notato che nei lavori di taglio del vecchio cordolo curvo della ciclabile del lungarno Corsini, è stata fatta (e lasciata) una buca sull’asfalto.
Gran bel lavoro, direi. Pagare una ditta per chiudere le buche va bene, ma pagarla per farle, beh, mi pare troppo: Firenze è in grado di farsele da sé, le buche, senza bisogno dell’aiuto di nessuno.
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved