mercoledì 17 gennaio 2007

Tunnel nel tunnel di viale Strozzi: "bene, però..."

"Il tunnel nel tunnel è utile e funzionale, però..." - questo, in estrema sintesi, il giudizio dei ciclisti fiorentini sulla nuova pista ciclabile della Fortezza e sul tunnel che attraversa la camera a gas del sottopasso ferroviario. Molti ciclisti, che hanno già avuto modo di provare la nuova struttura, confrontano le proprie impressioni nel forum telematico dell'associazione FirenzeInBici.
 
L'apprezzamento nei confronti del tunnel nel tunnel è pressochè unanime: la soluzione sembra essere efficace, ma molti si domandano perchè sia stato realizzato un nuovo percorso ciclabile quando ne esisteva già uno sull'altro lato del viale. "Avevamo proposto di utilizzare il percorso lato Mugnone come soluzione provvisoria e a basso costo fintanto che la pista lato vasca dei cigni era rimasta chiusa (4 anni!) per i lavori del parcheggio - spiegano all'associazione FirenzeInBici ONLUS - ma una volta riaperta la vecchia pista, sei mesi fa, l'urgenza del percorso lato Mugnone era venuta a cadere."
 
Altri "però" riguardano vari difetti, evitabili se si fossero ascoltati i ciclisti, il più grave proprio di fronte a villa Basilewski, fortunatamente rimediato all'ultimo con protezioni in plastica. Gli errori sono giudicati con severità, dai ciclisti del forum, anche in considerazione degli elevati costi di realizzazione (465.500 euro, il quadruplo di quello considerato standard per una pista ciclabile).
 
"La realizzazione del nuovo percorso ciclabile - commentano dall'associazione FirenzeInBici ONLUS - è segno di attenzione da parte della giunta nei confronti della mobilità ciclistica; rimane però molto da fare. La carenza di infrastrutture ciclistiche è assai più grave in molte altre zone della città; ci sono problemi di sicurezza aperti da anni, vi è la necessità di regolarizzare della segnaletica, di effettuare la manutenzione e di realizzare una serie di interventi efficaci a basso costo, che abbiamo già segnalato da tempo. Invitiamo quindi la giunta ad investire e puntare con i fatti sulla mobilità ciclistica, di concerto con le stesse associazioni di ciclisti, ben sapendo che incrementare l'uso della bici, insieme a quello del mezzo pubblico, è la sola soluzione possibile al problema dell'inquinamento e del traffico caotico."
 
L'associazione FirenzeInBici ONLUS ha colto l'occasione per inviare una lettera all'assessore Del Lungo, in cui chiede un incontro per valutare insieme le priorità dei prossimi interventi, ed ha offerto di condividere la propria esperienza di utilizzatori quotidiani della bicicletta per migliorarne la realizzazione.

 


Vai all'elenco dei comunicati

Richiedi di ricevere i comunicati per posta elettronica

 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved