mercoledì 2 novembre 2016

Nuovo regolamento Campi Bisenzio: la bici sia una risorsa

"Come sempre si pensa a trattare il sintomo e non a guarirne la causa" esordisce Alessandro Cosci, presidente di FIAB FirenzeInBici, la principale associazione di mobilità sostenibile nel territorio fiorentino. Il problema che si trova il Comune di Campi Bisenzio è la presenza di alcune biciclette parcheggiate al di fuori degli stalli preposti, la soluzione adottata è quella del pugno duro.

"La modesta percentuale di cittadini che scelgono di spostarsi in bici è un bene prezioso da coltivare e sempre di più vanno incentivati per aumentarne il numero. Azioni di repressione in assenza delle necessarie politiche ed infrastrutture contribuiscono soltanto a ridurre la volontà, oltre a togliere materialmente anche la bicicletta, di usare il mezzo migliore per la sostenibilità del traffico di un comune o di un'area urbana." continua Cosci. 

Spesso ultimamente si associa troppe volte la parola bicicletta a quella di degrado, mentre la bicicletta non è solo una soluzione al problema del traffico e dell'inquinamento, ma pure un modo di viaggiare più intelligente e sicuro con impatti positivi sia sul tessuto sociale (è molto semplice incontrare e salutare persone spostandosi in bici), sia su quello economico (si raggiungono più facilmente le zone commerciali, in particolare quelle dei centri storici e si ha subito un rapporto diretto ed immediato con negozi e vetrine).

La soluzione sta nella causa e non nel sintomo, "se l'amministrazione riservasse parte della superficie dedicata ai posti auto per l'installazione di stalli riservati alle biciclette in ragione del 5% di detta superficie; è utile sapere che al posto di un auto si possono mettere fino a 10 biciclette, ovvero sacrificando soltanto 5 posti auto su 100 si libera spazio sufficiente a parcheggiare ben 50 biciclette. Se questo bastasse a convincere due automobilisti a venire in bicicletta, ciò si tradurrebbe già in un posto auto in più." Conclude il presidente dell'associazione che mette a disposizione gratuitamente le competenze di FIAB FirenzeInBici per la creazione di un vero e proprio "piano bici" che abbia fra i suoi risultati il rispetto delle aree preposte alla sosta dei velocipedi.

Il messaggio che vuole lanciare FIAB FirnzeInBici è il seguente: "Se riuscissimo ad invertire le proporzioni tra il numero di auto e bici circolanti la città di Campi Bisenzio ne gioverebbe non poco al di là di ogni valutazione sulla singola infrazione commessa.Quindi ben vengano le iniziative che mirino ad aumentare il numero di ciclisti e non quelle destinate a disincintivarli"

 


Vai all'elenco dei comunicati

Richiedi di ricevere i comunicati per posta elettronica

 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved