martedì 13 settembre 2016

Più bici e bus per salvarsi dalla morsa dei cantieri


Se il sindaco annuncia una situazione difficile per il traffico, FIAB FirenzeInBici ha la ricetta per uscirne: più bici e più bus. Con la riapertura delle scuole ed i cantieri della tramvia nella fase più critica, gli appelli del sindaco stanno diventando sempre più disperati; fino all'ultimo, in cui si invitano sostanzialmente i cittadini a pensarci due volte prima di mettersi in strada. Come se non ci fossero alternative alla situazione attuale.

Secondo FIAB FirenzeInBici la soluzione ci sarebbe, ed è sotto gli occhi di tutti. "Prima dell'inizio dei lavori della tramvia la situazione del traffico era già sul limite - osserva Alessandro Cosci, presidente di FIAB FirenzeInBici - Adesso che i cantieri hanno sottratto spazio alla viabilità, è evidente che non è possibile comprimere in uno spazio ridotto lo stesso numero di automobili che già prima saturavano le strade". Da questa semplice riflessione ne nasce un'altra: " è uno solo il solo modo per rendere il traffico scorrevole e garantire la mobilità a tutti coloro che non possono rinunciare all'automobile: ridurre il numero di automobili in circolazione." E quindi "occorre che il Comune offra ai cittadini alternative valide all'automobile. E queste alternative non possono essere altro che la bici ed il bus".

FIAB FirenzeInBici è un'associazione che si impegna per promuovere la mobilità sostenibile nel suo complesso, sostenendo con vigore la scelta di dotare Firenze delle linee tramviare, quali assi fondamentali del trasporto pubblico. Ciò nonostante l'associazione di ciclisti ritiene opposte al buon senso alcune scelte fatte dal Comune nella fase di cantierizzazione. Assurdo revocare piste ciclabili, come quella di viale Redi, e corsie preferenziali, come in via Baracca. FIAB FirenzeInBici ritiene che, al contrario, il Comune dovrebbe dare spazio alla mobilità sostenibile, in modo che diventi ancora più appetibile rispetto all'uso dell'automobile, garantendo al contempo la sicurezza di tutti gli utenti della strada.

"Dal momento che in questi giorni riaprono le scuole - conclude il presidente Alessandro Cosci - vorrei invitare i dirigenti scolastici a dedicare spazi, nei cortili e nei giardini, alla sosta sicura delle biciclette degli alunni e degli insegnanti. E desidero anche esortare i genitori a non parcheggiare in doppia o tripla fila, accompagnando i figli a scuola, per non aggravare ulteriormente il traffico e non creare situazioni di grave pericolo anche per chi si sposta in bici."

 


Vai all'elenco dei comunicati

Richiedi di ricevere i comunicati per posta elettronica

 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved