lunedì 2 novembre 2009

Bike sharing: addio ai fondi!

Il bike sharing, un sistema di noleggio bici automatizzato da realizzarsi secondo un modello già sperimentato con successo in altre città italiane e europee, a Firenze non si farà più. Con la cancellazione del cofinanziamento regionale da 100mila euro, un altro chiodo viene piantato nella bara del progetto sviluppato dalla precedente amministrazione comunale.

E i ciclisti fiorentini insorgono. L'associazione FirenzeInBici ne fotografa l'umore. "E' sconcertante notare come un'amministrazione che, sindaco in testa, ha speso tante promesse per la mobilità ciclistica, negli ultimi giorni si sia resa responsabile di numerosi atti che vanno in direzione opposta." - è la dichiarazione 'a caldo' del presidente dell'associazione, Stefano Pelli - "La lista è ahimè lunga: la rimozione delle rastrelliere al Duomo, la paventata eliminazione di quelle in piazza della Signoria, la chiusura della pista ciclabile in via Cavour, la mancata assegnazione della delega alla mobilità ciclistica, l'affossamento dell'ufficio bici e, buon ultimo, la cancellazione del bike sharing."

"Non vogliamo pensare che si tratti di una strategia volutamente anti-bici. Ci sono tuttavia una serie di segnali che dimostrano una scarsa, se non nulla, sensibilità nei confrontri di chi, ogni giorno, si impegna per una mobilità più sostenibile" - conclude Pelli - "I ciclisti fiorentini ogni giorno mandano un bacione a Firenze, ma a loro il sindaco ha riservato solo ceffoni."

 


Vai all'elenco dei comunicati

Richiedi di ricevere i comunicati per posta elettronica

 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved