martedì 27 ottobre 2009

100 punti di Renzi: solo minestra riscaldata per i ciclisti

Parlano di minestra riscaldata, i ciclisti di FirenzeInbici, in riferimento alla presentazione dei risultati dei 100 punti di Matteo Renzi. L'associazione di ciclisti contava molto sulla realizzazione dei punti 33 (bike sharing) e 34 (nuovo piano delle piste ciclabili).

Poco da dire sul Bike Sharing: il punto 33 fa parte degli undici "non fatti". Si fa ancora riferimento alla delibera approvata dalla precedente giunta il 24 febbraio scorso, che però viene giudicata, evidentemente, da rivedere.

Il punto 34 recita "Presentazione della riqualificazione delle piste ciclabili ad oggi maggiormente dissestate. Presentazione dei nuovi interventi previstinei cinque anni di mandato". Questo punto è stato considerato "fatto", nonostante che nei primi quattro mesi di lavoro della giunta non sia stato annunciato nemmeno un nuovo metro di piste ciclabili.

Cliccando sul sito dei 100 punti si scopre infatti che non si tratta di un vero e proprio piano, ma semplicemente dell'elenco delle cose già avviate dalla precedente giunta e già in corso di realizzazione. Nulla di nuovo e nulla di più rispetto al lavoro che l'assessore Claudio Del Lungo e la dirigente Carla Guerrini avevano lasciato in eredità all'attuale gestione. Si tratta di interventi pianificati per il 2010; non è quindi stato annunciato alcun piano di lavoro per gli anni successivi.

"Ci domandiamo chi abbia preparato questo elenco di cose in programma, tutte in realtà ereditate dalla giunta precedente. - osserva il presidente Stefano Pelli - Dal momento che non è stato presentato alcun nuovo piano quinquennale delle piste ciclabili, sarebbe stato opportuno considerare anche questo punto come "non fatto". Chiediamo a Renzi di attivarsi personalmente per portare avanti gli impegni presi non solo con i 100 punti, ma anche con nostro patto per la bici, da lui sottoscritto il 16 maggio scorso. E’ necessario garantire adeguati finanziamenti alla mobilità ciclistica e, soprattutto, rafforzare ed ampliare le competenze dell’ufficio bici che, lo ricordiamo, dallo scorso 24 settembre è rimasto senza dirigente."

"Chiediamo anche maggiore attenzione nei confronti degli interventi sulla viabilità generale - continua il presidente Stefano Pelli - Infatti abbiamo assistito ad alcuni preoccupanti passi indietro, come la soppressione degli attraversamenti ciclabili di viale Strozzi, all'angolo con viale Lavagnini".

 


Vai all'elenco dei comunicati

Richiedi di ricevere i comunicati per posta elettronica

 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved