Ma mi faccia il piacere 36




Ho letto con una certa sorpresa l’ideona di scaglionare fino a mezz’ora le uscite delle scuole per permettere ai ragazzi di salire sui mezzi pubblici senza affollarli. Io non frequento le scuole da molti anni, ma da quello che ricordo all’interno di queste ci sono gli insegnanti che ruotano tra una classe e l’altra, e gli orari sono cadenzati… come potrebbe essere possibile per un professore finire una lezione alle 12.00 in una classe e cominciarne un’altra alle 12.15, oppure, al contrario, finire una lezione alle 12.15 mentre avrebbe dovuto iniziarne un’altra alle 12.00… Sarebbe una soluzione praticabile? Non mi pare.
Se mancano i posti sul bus, le soluzioni sono due: mezzi più frequenti o più capienti. In alternativa, favorire e promuovere l’uso della bici. Alcune scuole medie e superiori potrebbero essere già adesso raggiungibili in bicicletta, solo che magari i ragazzi (e soprattutto i genitori) non lo sanno.
Un preside illuminato (anzi, dirigente scolastico) potrebbe pensare ad una “bici-scuolipolitana” creando una mappa con i percorsi ciclistici più comodi e sicuri per arrivare a scuola, magari con l’aiuto di Firenze ciclabile. Se questi percorsi non ci fossero o se fossero insufficienti dovrebbe chiederne la costruzione, anche se spesso potrebbero bastare piccoli accorgimenti: un cordolo, un paio di scalini da abbassare, qualche cartello, percorsi attraverso parchi e giardini, rastrelliere per le bici. Proviamo?
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved