Lontano, vicino (a motore)




Andando in giro per le stradine collinari nei paraggi, ho come l’impressione che anche in queste strade il traffico stia aumentando. Niente di scientifico, ma in determinati orari è diventato davvero fastidioso farci una pedalata tranquilla.
Mi sono chiesto quale possa essere la causa, e probabilmente è l’aumento del traffico sulle direttrici principali che spinge alla ricerca di scorciatoie e, forse, anche l’aumentato “sprawl urbano”, la città diffusa che allontana le persone dai luoghi di lavoro e studio costringendo all’utilizzo praticamente obbligato delle auto o comunque di mezzi a motore.
Su queste strade, larghe tre metri e (per fortuna) a doppio senso di marcia, mi capita ogni tanto di vedere per terra i segni di qualche incidente, perché, chissà come mai, in queste strade tanti si mettono a correre nonostante i limiti a 50 km/h.
La creazione di città compatte (e vivibili), riducendo la necessità di usare i veicoli a motore, può contribuire a ridurre le emissioni di CO2. Le amministrazioni comunali, con le loro pianificazioni territoriali, hanno questa responsabilità: riusciranno a fermare le costruzioni delle tanto desiderate villette di campagna?

Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved