Quello spazio è anche per noi



Nelle settimane scorse ho partecipato ad una gara di mountain bike in Alto Adige. Ero in vacanza, le data cadeva nel periodo giusto e quindi mi sono iscritto.
Premetto che non faccio agonismo e che preferisco nettamente andare a spasso, così ho voluto approfittare di un percorso già organizzato e anche per vedere com’è l’ambiente di una gara.
Per partecipare è necessario avere una mountain bike, ed io ho tirato fuori la mia, una vecchia e gloriosa Marin di quasi trent’anni, in acciaio, rigida e con i freni cantilever. Alla partenza ero circondato da biciclette da migliaia di euro, pluriammortizzate, con i freni a disco e con carbonio a profusione: praticamente era come avere la macchina dei Flintstones alla partenza di una gara di Formula 1.
Nonostante mi fossi messo in ultima fila, mi sentivo addosso gli occhi di molti… e devo dire la mia carnevalata non è passata inosservata.
La gara è andata come è andata, sono arrivato meglio di come sono partito, mi sono goduto i ristori lungo il percorso e i paesaggi straordinari, soffrendo nella discesa fuoristrada, com’era ovvio che fosse.
Non mi aspettavo invece  i complimenti di tanti che mi hanno visto partecipare, durante e dopo la gara, tanto che credo di aver instillato in più di uno il dubbio che forse non è necessario avere materiali all’ultimo grido per partecipare.
Qual’è il pensiero che mi rimane? Che forse partecipare a queste iniziative senza prendersi sul serio fa bene alla promozione della bici: delle migliaia di partecipanti, quanti useranno la bici nella vita quotidiana? Hanno senz’altro bisogno di noi “commuters”.
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved