No T.A.B. 63




Lo dico da una vita, e ne sono convinto: il diavolo si nasconde nei dettagli.
Mi è già capitato più volte di passare sulla ciclabile del viale Morgagni dopo l’avvio della linea ex 3 della tramvia. All’altezza della “Casa dello studente” c’è un groviglio di sciocchezze difficilmente sopportabile.
Innanzitutto c’è un semaforo che serve a far attraversare il viale ai passeggeri della tramvia. Considerando il volume del traffico e la pericolosità, il semaforo serve principalmente per le auto: lo dimostra il fatto che dalla ciclabile è visibile solo in direzione Careggi, mentre in direzione Dalmazia non c’è… e nonostante questo, è stato installato sulla destra della ciclabile, lontano e meno visibile dalla strada, invece che sul cordolo o, al limite, con un braccio che lo sostenesse sopra la corsia delle auto.
L’altra scelta bizzarra è quella di aver inserito i soliti cartelli di fine/inizio della pista ciclabile all’altezza dell’attraversamento pedonale. Perché? Per la sicurezza, risponderà il più acuto dei lettori… e allora mi chiedo quale sicurezza dia in più la coppia di cartelli di fine/inizio ciclabile, visto che, a naso, il pedone che attraversa sulla strisce è sacro sulla ciclabile come sulla strada: avete mai visto un cartello di fine/inizio strada all’altezza di un attraversamento pedonale?
Ancora una volta si sono voluti considerare i ciclisti come criminali e i pedoni come cretini.


Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved