Basta cambiamento



Il gruppo di studio ONU sui cambiamenti climatici (IPCC) non si stanca di ripetere che c’è bisogno di muoversi, e in fretta, per ammorbidire gli effetti dei cambiamenti climatici in corso. Non solo: l’ultimo studio uscito ci dice che è meglio contenere l’aumento della temperatura terrestre entro 1,5 gradi e non 2 (la conferenza di Parigi aveva usato, mi pare, il termine “preferibile”), per evitare danni enormi. Mezzo grado può fare la differenza tra la vita e la morte per decine di milioni di persone, e scusate se è poco. Mettiamoci poi l’innalzamento del livello marino, gli eventi climatici estremi, siccità, carestie e migrazioni: non è l’Armageddon, ma poco ci manca, e noi ne siamo responsabili.
Urge una cura da cavallo, secondo l’IPCC: ridurre del 45% (rispetto al 2010) le emissioni climalteranti entro il 2030 per arrivare a zero nel 2050. Solo per eliminare il carbonio nel settore energetico servirebbero 900 miliardi di investimenti… che sono tanti, ma se pensiamo che nel 2017 gli investimenti mondiali in armamenti sono stati quasi il doppio… mi vien da dire: a che servirà avere dei bei missili quando saremo morti per la bomba meteorologica?
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved