La notizia zombie


La libertà di parola è una bella cosa… verrebbe però qualche ripensamento leggendo i “tweet” del Presidente statunitense sull'ondata di freddo che ha colpito la costa orientale: “ci vorrebbe un po' del buon vecchio riscaldamento climatico, contro il quale il nostro Paese, e non agli altri, avrebbe dovuto pagare miliardi di dollari”.
Finché lo dice qualche bontempone tra colleghi, in coda alla posta o in qualche post sui social, pazienza. Ma se lo dice uno che ha tra le mani la capacità di spostare le politiche mondiali, beh, verrebbe voglia di mettersi le mani tra i capelli.
Qualche scienziato, prendendo sul serio quanto scritto, ha definito “ridicole e false” queste affermazioni: un conto sono gli eventi atmosferici localizzati in un luogo e in un periodo definito, un altro è l'aumento medio della temperatura globale del pianeta.
Che lo voglia o no il Presidente, il 2017 è stato il terzo anno più caldo di sempre (e ce ne siamo accorti tutti), e questi cambiamenti non fanno che amplificare gli aventi estremi che portano disastri, danni e vittime. Si tratta quindi di una notizia zombie: per quanto la scienza possa “uccidere” queste fandonie dimostrandole scientificamente, queste ciclicamente ritornano a terrorizzare l'intelligenza...
Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved