Pedalendario 2018


Gennaio
Invasione di giovanotti/e con vestiti più o meno curiosi in centro città, con la tradizionale chiusura della ciclabile della Fortezza. Per avvantaggiarci, la pista è già a mezzo servizio (anche meno) per i lavori tramviari e per motivi ornitologici.

Febbraio
La tramvia 2 e 3 sono finite, tutti sulla tramvia! Come? Ah, sono finiti i cantieri, ma adesso ci sono mesi di test con i tram che andranno avanti e indietro vuoti. Aspettiamo con fiducia... anche il ripristino delle ciclabili.

Marzo
Probabili elezioni: potremmo provare a votare un ciclista in Parlamento, ammesso che si riesca a trovarlo... anche se non credo sarebbe sufficiente.

Aprile
Arriva la primavera, e i ciclisti stagionali tirano fuori le bici dalla cantina e ricominciano a pedalare. Ricordate di gonfiare le ruote e, comunque, bentornati.

Maggio
E' il momento di togliere i guanti e di mettere gli occhiali da sole. L'aria frizzantina mette di buonumore, nonostante le buche sulle ciclabili e i gipponi che tagliano la strada.

Giugno
La voglia di qualche gita comincia a crescere, e le giornate più lunghe lo permettono. Poca possibilità di pioggia, e al rientro, sotto la doccia, noti quel curioso colore pezzato della tua pelle causato da un'abbronzatura “selettiva”.

Luglio
Andatura più lenta, per non arrivare sudato in ufficio. Al rientro a casa, una bella fetta di cocomero gelata ti fa apprezzare la vita come poco altro.

Agosto
Sei in ferie, e per uscire dalle code onnipresenti provi a fare un viaggio in bici. Puoi andare dappertutto, basta organizzarsi un po'.

Settembre
Le foglie ingialliscono, le scuole ricominciano e, nonostante la stragrande maggioranza dei ragazzi non abbia la patente, ricominciano anche le code in città. Un mistero che nessuno è in grado di svelare.

Ottobre
Castagne, funghi e, si spera, la pioggia. E' anche ricominciata la caccia, ed è meglio vestirsi come una rificolona per evitare di essere scambiati per un cinghiale.

Novembre
Freddino, se non proprio freddo, e le giornate si sono accorciate di brutto. Meglio avere le luci funzionanti per farsi vedere, anche se l'attenzione dev'essere sempre massima.

Dicembre
Dicono che sia il momento di fare i regali, e se volete fare un figurone con un regalo ciclistico non avete che l'imbarazzo della scelta: un paio di copertoni antiforatura, un campanello elegante, una borsa impermeabile, un poncho per la pioggia... non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Torna indietro

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved