Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Fate con comodo

Confesso che l’ho scoperto solo ieri, ma nei giorni scorsi a Firenze c’è stata la conferenza delle aziende produttrici di elettricità europee. E’ stato nominato presidente il capo di una azienda elettrica svedese, che già adesso produce il 75% dell’energia senza combustibili fossili e che promuove la “decarbonizzazione” delle industrie grazie all’elettrificazione.L’obiettivo dell’associazione è di arrivare ad una produzione carbon-neutral (e non senza carbone, come ha scritto qualche giornale…) ...

Continua a leggere...

Sovranismo alla fiorentina

Anche se mi rendo conto si tratti di una semplificazione, i cosiddetti “sovranisti” vogliono togliere poteri alla struttura sovranazionale (l’Unione europea) per ridarli agli stati nazionali.In piccolo sta succedendo qualcosa del genere anche qui da noi, da chi non te lo aspetti…La legge regionale organizza la struttura della polizia municipale e provinciale in tutta la Toscana, rimandando ad un regolamento per la definizione dei particolari tecnici delle uniformi, dei mezzi e così via. Nonostan ...

Continua a leggere...

Numeri del terrore

Quando la bici finisce sulle pagine di un giornale nazionale è quasi un evento.Ieri su “Repubblica” si parlava della pericolosità dell’andare in bicicletta, visto che ci sono stati cinque morti nel giro di qualche giorno. Le vittime sono le più diverse, compreso un giovane di 15 anni. Qualcuno tirerà fuori di nuovo la necessità del casco, anche se è molto probabile che almeno tre delle cinque vittime lo avessero indossato, visto che erano cicloamatori.Parliamo invece di cose serie: ripeterò anco ...

Continua a leggere...

La pista no (dicono loro)

Ho letto che ieri sera, a Rosignano Solvay, c’è stata l’assemblea del comitato contro la ciclabile sulla vecchia Aurelia. Sono sicuro che si sarà trattato di una serata vivace e per stomaci forti, visto che la richiesta era quella di spostare altrove la pista. Leggendo un po’ la storia della vicenda, per quello che se ne può capire a un centinaio di chilometri di distanza, ho capito che stiamo parlando di un tratto della famosa pista cicloturistica che da Ventimiglia dovrebbe portare a Roma su c ...

Continua a leggere...

La montagna ha partorito un topolino

Le possibili modifiche al Codice della strada che tanto hanno fatto discutere (ricordate il senso unico eccetto bici?) hanno portato, da quello che ho letto, a qualche semplice ritocco qua e là.Qualche esempio? Niente innalzamento del limite di velocità ai 150 km/h in autostrada, così come niente divieto di fumo alla guida, in compenso si potrà andare in autostrada con motocicli a partire dai 120 cc, a patto di essere maggiorenni ed avere la patente da almeno due anni… e, detto tra noi, qual’è i ...

Continua a leggere...

Ma mi faccia il piacere 34

Sulla tramvia ne abbiamo lette tante, ma devo ammettere di non ricordare che nessuno abbia mai contestato la superficie complessiva occupata dal tram.Nel comunicato stampa di una cooperativa di tassisti ho letto che la tramvia occuperebbe 90 kmq di superficie cittadina a fronte di una riduzione dello spazio occupato dal traffico di 74 kmq nei soli orari di punta. In pratica, è la considerazione degli autori, si sottrae tanto spazio alla città per il tram togliendolo ad auto, bus, moto, bici, ped ...

Continua a leggere...

Dàgli al semaforo

Ce la stanno vendendo come una soluzione geniale, ma a me lascia qualche perplessità.Entro l’anno dovrebbe sparire il semaforo che, prima dell’ingresso sulla Firenze-mare, permette l’uscita dall’aeroporto. Con la sparizione del semaforo appariranno il nuovo ingresso e la nuova uscita dall’aeroporto all’altezza del binario tramviario, con prospettive radiose (secondo l’Amministrazione) per la fluidità del traffico e la riduzione dell’inquinamento.Io ci ho un po’ pensato, e mi chiedo: è davvero co ...

Continua a leggere...

No T.A.B. 63

Lo dico da una vita, e ne sono convinto: il diavolo si nasconde nei dettagli.Mi è già capitato più volte di passare sulla ciclabile del viale Morgagni dopo l’avvio della linea ex 3 della tramvia. All’altezza della “Casa dello studente” c’è un groviglio di sciocchezze difficilmente sopportabile.Innanzitutto c’è un semaforo che serve a far attraversare il viale ai passeggeri della tramvia. Considerando il volume del traffico e la pericolosità, il semaforo serve principalmente per le auto: lo dimos ...

Continua a leggere...

Pedalare per ricordare

Mi capita di leggere delle notizie che mi sorprendono. Una di queste è quella del cicloviaggio di “Le vite spezzate”, viaggio di 1000 chilometri in bici con cui Domenico Nese vuole ricordare l’emergenza dei 1000 morti sul lavoro di ogni anno. In questi giorni si trova sulla costa toscana, per poi proseguire fino a Milano.Mi sorprende che ancora una volta la bici sia utilizzata per promuovere altro, segno che davvero la bici è anche un mezzo di comunicazione. Se pedalare serve a promuovere la sic ...

Continua a leggere...

Pedonale sarà lei 23

Noi ciclisti lo sappiamo bene: hai voglia a dipingere strisce di tutti i tipi e colori, se non metti un cordolo stai fresco…A Scandicci hanno reso a senso unico alcune strade, complicando ulteriormente la circolazione. Certo, ci saranno state ragioni di sicurezza, ma il risultato è che adesso è ulteriormente aumentata la  lunghezza dei giri da fare per arrivare in alcune destinazioni. Ma torniamo a noi: in questa ristrutturazione della viabilità è stato creato un parcheggio a lisca di pesce ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Codice fiscale: 94122650487

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved