Il BLOG di FIAB Firenze Ciclabile

 Post precedenti 

Ma mi faccia il piacere 21

Non ho specifiche competenze tecniche sulla tecnica delle costruzioni, quindi dirò la mia con la stessa superficialità trovata nelle dichiarazioni sul crollo del ponte lette qua e là sui giornali.La prima impressione vissuta è la tristezza per le vittime del disastro, una strage che dovrà trovare dei colpevoli, insensata come quelle degli incidenti stradali.Ecco qua, i colpevoli. Più di un importante rappresentante istituzionale, prima ancora di presentarsi  sul posto, ha già fatto il loro ...

Continua a leggere...

Il dito e la luna 2

Probabilmente a settembre il Senato renderà obbligatorio l’uso dei cosiddetti “seggiolini anti abbandono” per evitare che accadano ancora le tragedie dei piccoli lasciati soli in auto e poi morti.Bene, un piccolo passo per la sicurezza in auto, ma mi pare anche una soluzione che ci mette in pace la coscienza con poco sforzo.Dimenticare il proprio figlio in auto è un dramma che, provo a immaginare, resterà nell’animo di chi l’ha commesso, schiacciandolo con il senso di colpa. Benvenuta quindi ogn ...

Continua a leggere...

Si avvisano i signori passeggeri

Tutti parlano del bizzarro comunicato pronunciato qualche giorno fa dalla capotreno agli altoparlanti di un treno regionale lombardo.Chi dice che è uno scandalo che un pubblico ufficiale si esprima in quel modo, chi invece la difende perché il suo lavoro è esasperante.Vogliamo guardare l'accaduto con freddezza? Quella capotreno, come ogni giorno tantissimi altri in tutta Italia, rischia violenze e percosse da alcuni passeggeri trovati senza biglietto. Ha tutto il diritto di poter fare il suo lav ...

Continua a leggere...

Tristezza

A volte mi chiedo se il caso esista davvero: ho letto (per caso?) la storia di una coppia di giovani ciclisti americani, Jay e Lauren, che stava facendo il giro del mondo in bici. Due giovani innamorati tra loro e della vita, ottimisti e fiduciosi nel prossimo, partiti per questa avventura lasciando la casa e il lavoro.Hanno aperto un blog per raccontare la loro avventura e, soprattutto, l’amicizia e la benevolenza che li ha accolti lungo il loro viaggio.Purtroppo è finito, e nel peggiore dei mo ...

Continua a leggere...

Distrazioni

Ho ancora negli occhi le immagini dell'incidente sul raccordo di Bologna. Colpo di sonno o distrazione? Credo non lo sapremo mai.A proposito di distrazioni, ieri l'altro ero fermo al semaforo tra il lungarno Corsini e il ponte alla Carraia, in attesa del mio verde per passare. Era caldissimo, e quindi anche la pedalata era adeguata al clima, così lo scatto (si fa per dire) per ripartire quando è arrivato il verde: ho guardato il semaforo e con comodo sono ripartito. Non ho fatto in tempo a far g ...

Continua a leggere...

Dazi 2

Come volevasi dimostrare, i dazi statunitensi sulle auto cominciano a farsi sentire. I giganteschi gipponi BMW, costruiti negli Stati Uniti, subiranno un aumento di prezzo tra il 4 e il 7%. Altre case stanno per fare lo stesso.Mi immagino già la faccia un cliente tedesco costretto a pagare un sovrapprezzo per l'auto della casa bavarese... ma immagino con ancor più gusto la faccia di un signore con un ciuffo formidabile che, irritato dal vedere troppe auto tedesche sulle strade americane, si ritr ...

Continua a leggere...

Scrivere tanto per scrivere

Oltre al terribile incidente di ieri a Bologna, mi ha colpito quello che nel fine settimana ne è avvenuto un altro sull’autostrada, tra Arezzo e Siena.Un'auto, con due persone a bordo, si è ribaltata, ha strusciato sul tetto e si è incendiata, senza lasciare scampo ai due occupanti. Su un quotidiano la vicenda occupa metà dell'articolo, mentre l'altra metà del testo recrimina sulla mancanza della terza corsia in quel tratto di autostrada: può darsi che serva davvero, ma usare una vicenda tragica ...

Continua a leggere...

Dàgli all'autovelox 24 - Version française

Dall’inizio di luglio sulle statali francesi il limite di velocità è passato da 90 a 80 km/h. La motivazione è ridurre incidenti e vittime della strada. Come al solito, quando si tocca un limite di velocità si tocca l’anima degli automobilisti, cioè di quasi tutti. Nei paesi lontani dalle grandi città ci si lamenta perché limiti più bassi significano tempi più lunghi di spostamento, e soprattutto monta una protesta “filosofica” dei cittadini che decidono per quelli che abitano in campagna, una v ...

Continua a leggere...

Niente rosso, siamo Inglesi

Non mi ha lasciato indifferente sapere che l’Autorità dei trasporti di Londra, su indicazione del Sindaco, sta lavorando ad un piano per rendere la capitale inglese sempre più a misura di pedone.Non si tratta di qualche dichiarazione affidata ai giornali o ai social network, ma di un piano operativo con 21 azioni concrete, integrazione con i mezzi pubblici e così via, per arrivare all’obiettivo molto ambizioso di rendere Londra la città più “camminabile” del mondo.A differenza delle piazze e pia ...

Continua a leggere...

Il treno rosa

Mi ha colpito leggere un articolo che raccontava la storia del “Ladies Special”, il treno per sole donne nato 26 anni fa in India e che ha riscosso un grandissimo successo.Vittime spesso di molestie e aggressioni, le donne possono viaggiare con tranquillità su convogli dedicati esclusivamente a loro.La riflessione che mi viene da fare è che da un lato apprezzo l’aspirazione all’emancipazione femminile, dall’altra mi intristisco a pensare che sia necessario dedicare un treno speciale per le donne ...

Continua a leggere...

 Post precedenti 

FIAB Firenze

Firenze Ciclabile ONLUS
Via Luciano Manara 6
50135 Firenze FI
Segreteria telefonica: 055 5357637

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Privacy

Privacy Policy
Cookie Policy

Visita anche...

FIAB
Rivista BC
Bicitalia
Albergabici

MultiPurpose template created by ThemeMotive | All rights reserved